Uncategorized

14 Febbraio- Sulle tracce del lupo nella Foresta di Valle Benedetta (LI)

Le prenotazioni sono chiuse per raggiungimento numero massimo di partecipanti. E’ possibile mandare una mail a morelli@selvatica.eu per essere inseriti nella lista di attesa! 

Un’escursione nella Riserva Naturale Regionale dei Monti Livornesi sulle tracce del lupo.

Partiremo da Poggio Corbolone su un largo sentiero che offre scorci panoramici sulla città di Livorno e il mare per raggiungere i mulini ad acqua e le ghiacciaie testimonianza di una lunga e antica attività antropica. Costeggeremo il Torrente Ugione fino ad attraversarlo per raggiungere l’Eremo della Sambuca che fu luogo di culto a partire dal XIII secolo. Ancora oggi questo luogo regala un senso di pace a contatto con la Natura. Qui sosteremo per il pranzo. Riprenderemo il cammino immersi nel bosco fino al nostro punto di partenza chiudendo l’anello. Se saremo fortunati potremmo ammirare i bellissimi Bucaneve (Galanthus nivalis), piccoli campanellini bianchi il cui nome fa rifermento alla precoce fioritura, in mezzo alla neve.  
Durante tutto il percorso cercheremo le tracce del lupo. Sapere dove e se è presente la specie assume particolare importanza in questo momento in cui si sta svolgendo il Monitoraggio Nazionale del lupo promosso dal Ministero dell’Ambiente e coordinato da Ispra. Speriamo quindi di poter contribuire con nuovi dati.

Ritrovo: ore 9,30 parcheggio del Corbolone presso il Tiro a Volo
Ritorno: ore 15,30 circa
Lunghezza percorso: 7,5 km circa
Dislivello: 250 m circa
Costo: € 15 a persona (€12 Socio Selvatica), € 8 bambini dai 4 ai 12 anni (€6 Socio Selvatica). La quota comprende l’accompagnamento della guida ambientale escursionistica (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT. Guida Ambientale Escursionistica: Maria Beatrice Morelli 334 7313406 morelli@selvatica.eu Prenotazione obbligatoria. Per prenotare basta compilare il modulo in fondo alla pagina.

Cosa portare: pranzo al sacco, acqua, tele per sedersi, mascherina e gel igienizzante.

Abbigliamento: scarpe da trekking, abbigliamento a strati.

Escursioni, escursioni guidate, escursioni in toscana, escursioni livorno, Escursioni toscana, Trekking toscana

7 Febbraio- L’Acquedotto di Colognole: un tesoro nel bosco

Le prenotazioni sono chiuse per raggiungimento numero massimo di partecipanti. E’ possibile mandare una mail a morelli@selvatica.eu per essere inseriti nella lista di attesa! 

L’Acquedotto Leopoldino è un’opera idraulica ottocentesca di grande valore storico e architettonico. In questa escursione visiteremo la parte iniziale di questo monumento lungo 18 km che da Colognole portava l’acqua fino alla città di Livorno. Partiremo dal paese di Colognole per arrivare fino alle sorgenti camminando sui condotti tra cascate, cisterne e pozzetti dove la pietra si fonde con i colori del bosco regalando suggestive visioni. Si parlerà di storia e architettura, ma anche della flora e della fauna dell’area protetta delle Sorgenti di Colognole in cui è inserita quest’opera meravigliosa.

Ritrovo: ore 10,00 presso il parcheggio di Colognole, piazza Unione
Ritorno: ore 15,30 circa
Lunghezza percorso: 6,5 km circa
Dislivello complessivo: 200 m circa

Guida: Maria Beatrice Morelli morelli@selvatica.eu 3347313406
Costo: 15 € a persona (€12 Socio Selvatica), 8 € bambini dai 4 ai 12 anni (€6 Socio Selvatica). La quota comprende l’accompagnamento della guida ambientale escursionistica (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT.
Cosa portare: pranzo al sacco, acqua (almeno 1 litro a testa), telo per sedersi, mascherina, gel igienizzante.
Abbigliamento: scarpe da trekking, abbigliamento a strati.

Per prenotare compilare il modulo in fondo alla pagina. Le prenotazioni terminano il giorno prima dell’escursione o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti.

Escursioni, Escursioni toscana, trekking livorno

31 Gennaio-Il mare d’inverno: Buca delle Fate (LI)

Un’escursione per godersi il mare d’inverno sulla Costa degli Etruschi.

Il nostro cammino inizia sul crinale, un sentiero panoramico tra la macchia mediterranea. Raggiungeremo poi, attraverso il bosco, i resti del Monastero di San Quirico. Proseguiremo lungo la Via dei Cavalleggeri per raggiungere la cala di San Quirico meta per la nostra pausa pranzo e relax. Dopo pranzo raggiungeremo la Buca delle Fate con la sua scogliera a picco sul mare cristallino teatro di leggende di fate e sirene. Una piccola sosta è dovuta per ammirare il panorama mozzafiato sull’Arcipelago Toscano. Lungo il sentiero del ritorno incontreremo le cave di calcarenite riconvertite successivamente in necropoli con tombe a camera scavate nella roccia.
Nel pomeriggio non potrà mancare una visita a Populonia, una delle più importanti città etrusche e romane dell’antichità.

L’escursione non presenta particolari difficoltà ed è adatta ai bambini sopra i 7 anni (o meno, ma abituati a camminare).

Ritrovo: ore 10:00 nel parcheggio di Reciso.
Ritorno: ore 15:30 circa
Lunghezza percorso: 8 km
Salita complessiva: 200 m circa
Costo: € 15 a persona (€12 Socio Selvatica), € 8 bambini (€6 Socio Selvatica) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT.
Prenotazione obbligatoria. Per prenotare basta compilare il modulo in fondo alla pagina.
Cosa portare: pranzo al sacco, acqua, telo per sedersi, mascherina, gel igienizzante.
Abbigliamento necessario: scarpe da Trekking, abbigliamento “a cipolla”, consigliate bacchette

 

escursioni in toscana, Escursioni toscana, trekking, Trekking toscana

24 Gennaio-Il mare d’inverno: Cala Violina e Capitan Leggero (GR)

Una camminata tra la macchia mediterranea nelle Bandite di Scarlino su sentieri panoramici dove il mare è il protagonista assoluto!

Dal parcheggio per Cala Violina ci incammineremo attraverso il bosco verso la costa. I lecci e le sughere lasceranno spazio alla tipica macchia mediterranea che arriva fino al mare.
Giungeremo a Cala Martina, piccola e suggestiva, ma che racconta una poco conosciuta storia di Garibaldi e del Capitan Leggero.
Continueremo la camminata lungo un sentiero panoramico fino a giungere a Cala Violina. Una spiaggia chiara, di piccolissimi granelli di quarzo che risuonano come violini nelle orecchie di chi ci cammina sopra in un giorno di quiete, in un giorno d’inverno.

Ritrovo: ore 10:00 nel parcheggio per Cala Violina

Ritorno: ore 15:00 circa
Lunghezza: 8,5 km circa
Salita complessiva: 150 m circa
Durata senza pause: 3 h circa
Costo: € 15 a persona (€12 Socio Selvatica), € 8 bambini (€6 Socio Selvatica) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT.
Guida Ambientale Escursionistica: Maria Beatrice Morelli 3347313406 morelli@selvatica.eu
Prenotazione obbligatoria. Per prenotare basta compilare il modulo in fondo alla pagina.
Cosa portare: pranzo al sacco, acqua
(consigliata anche una piccola merenda da fare a metà mattina, come un frutto, frutta secca, cioccolato fondente…)
Abbigliamento necessario: scarpe da Trekking, abbigliamento “a cipolla”.

 

Escursioni, escursioni in toscana, Escursioni toscana, Trekking toscana

17 Gennaio-La Valle del Diavolo (PI)

Un’escursione nella valle infernale tra fumarole, putizze e biancane, un luogo unico nel suo genere che sembra aver ispirato Dante Alighieri nella descrizione di alcuni passi dell’Inferno nella Divina Commedia.

Partiremo da Sasso Pisano, un piccolo che borgo che mantiene il suo aspetto di rocca medievale. Cammineremo in un paesaggio quasi lunare, con macchie di colore rosse, gialle o viola, su suoli roventi, a tratti immersi nel vapore dall’odore di zolfo, accompagnati dal rumore di acque gorgoglianti e dalla fuoriuscita di gas. Raggiungeremo il Parco delle Biancane dove sosteremo per il pranzo, una zona molto suggestiva dove la forte aggressione chimica dell’acido solfidrico e di altri componenti dei fluidi geotermici, ha prodotto l’alterazione e lo sbiancamento delle rocce.

Per concludere l’anello un sentiero tra querce e castagni ci riporterà al nostro punto di partenza. 

L’escursione  non presenta particolari difficoltà, ma per le salite da affrontare è adatta a persone abituate a camminare ed ai bambini sopra i 6 anni ( età indicativa, per qualsiasi dubbio scrivimi!)

Ritrovo: ore 10:00 Sasso Pisano (il luogo vi verrà comunicato al momento dell’iscrizione) 
Ritorno: ore 16:00 circa
Lunghezza percorso: 8,5 km
Dislivello: 300 m circa
Costo: € 15 a persona (€12 Socio Selvatica), € 8 bambini (€6 Socio Selvatica) comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT.
Prenotazione obbligatoria. Per prenotare basta compilare il modulo in fondo alla pagina.
Cosa portare: pranzo al sacco, acqua, bacchette facoltative, mascherina, gel igienizzante. 
Abbigliamento necessario: scarpe da Trekking, abbigliamento “a cipolla”.