Escursioni per ogni giorno

Qui potete trovare tre escursioni sulle Colline Livornesi che potete prenotare in qualsiasi momento.

Scegliete un giorno e contattateci per sapere la disponibilità della guida che vi accompagnerà

Acquedotto di Colognole: acqua e aria

RITROVO: ore 9,30 presso il parcheggio di Colognole, piazza Unione

RITORNO: ore 16,30 circa

LUNGHEZZA PERCORSO: 11 km circa

DISLIVELLO COMPLESSIVO: 500 m circa

DURATA SENZA PAUSA: 3,30 h

COSTO: 12 € a persona, 6 € bambini dai 4 ai 12 anni, gratuito sotto i 4 anni. La quota comprende l’accompagnamento della guida ambientale escursionistica (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT. Il prezzo si riferisce ad un numero minimo di partecipanti.

Pranzo al sacco

Cosa portare: scarpe da trekking (obbligatorie), abbigliamento a strati, copricapo, acqua (abbondante)

Dall’abitato di Colognole, attraverso un breve tratto di strada asfaltata, imboccheremo il sentiero che ci porterà direttamente all’Acquedotto Leopoldino. Al fresco del bosco percorreremo tutto l’acquedotto dove la pietra si fonde con il verde del bosco regalando suggestive visioni. Quando avremo raggiunto la terrazza proseguiremo verso la Valle Benedetta e una piccola deviazione ci porterà a Poggio Tre Mulini. Proseguiremo per il Monte Calvario per il pranzo. Questo luogo offre panorami unici e le fioriture di questo periodo permettono di vedere numerose farfalle.

Concluderemo l’anello riscendendo verso il torrente Morra e da lì sarà breve il ritorno all’abitato di Colognole.

Per prenotazioni mandare una mail a naturama.toscana@gmail.com con nome e cognome, luogo e data di nascita per ciascun partecipante oppure telefonare a Maria Beatrice 3347313406.

 

 

 

Acquedotto di Colognole…per tutti

RITROVO: ore 9,30 oppure 16,00 presso il parcheggio di Colognole, piazza Unione

RITORNO: ore 13,00 oppure 19,30 circa

LUNGHEZZA PERCORSO: 5,5 km circa

DISLIVELLO COMPLESSIVO: 200 m circa

DURATA SENZA PAUSA: 2 h

COSTO: 12 € a persona, 6 € bambini dai 4 ai 12 anni, gratuito sotto i 4 anni. La quota comprende l’accompagnamento della guida ambientale escursionistica (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT. Il prezzo si riferisce ad un numero minimo di partecipanti.

Pranzo al sacco

Cosa portare: scarpe da trekking (obbligatorie), abbigliamento a strati, copricapo, acqua

Dall’abitato di Colognole, attraverso un breve tratto di strada asfaltata, imboccheremo il sentiero che ci porterà direttamente all’Acquedotto Leopoldino. Al fresco del bosco percorreremo tutto l’acquedotto dove la pietra si fonde con il verde del bosco regalando suggestive visioni.

Adatto anche ai bambini.

Per prenotazioni mandare una mail a naturama.toscana@gmail.com con nome e cognome, luogo e data di nascita per ciascun partecipante oppure telefonare a Maria Beatrice 3347313406.

Escursione tra paesaggi toscani, storia, mulini ad acqua e natura

RITROVO: ore 9,30 presso il parcheggio del Gabbro (tra via della Rosa e via delle Capanne)

RITORNO: ore 16,30 circa

LUNGHEZZA PERCORSO: 10,5 km circa

DISLIVELLO COMPLESSIVO: 300 m circa

DURATA SENZA PAUSA: 3,30 h

COSTO: 12 € a persona, 6 € bambini dai 4 ai 12 anni, gratuito sotto i 4 anni. La quota comprende l’accompagnamento della guida ambientale escursionistica (ai sensi della L.R. 42/2000). Il prezzo si riferisce ad un numero minimo di partecipanti.

Pranzo al sacco

Cosa portare: scarpe da trekking (obbligatorie), abbigliamento a strati, copricapo, acqua (abbondante)

Dal paese del Gabbro ci incammineremo per l’antica Strada dei Mille nota come “Strada vicinale vecchia del Gabbro”. Una piccola deviazione ci porterà ad ammirare il Tripoli di Paltratico, un elemento geologico del nostro territorio di notevole rilievo. Immersi tra dolci colline e filari di cipressi arriveremo dove un tempo si ergeva la Pieve di Camaiano. Da lì sarà breve il tratto che ci condurrà al Ponte Romano, la nostra meta per il pranzo e il relax, dove il silenzio è interrotto dal canto degli uccelli e dal gracidio delle rane che popolano il botro Riardo. Quando riprenderemo il cammino sarà il panorama toscano, tanto caro ai Macchiaioli, da farci da cornice. Giungeremo alla cava di serpentinite che ci introdurrà nella valle del Sanguigna dove i mulini ad acqua nascosti nel bosco ci faranno immaginare una vita passata. Lungo l’ultima parte del nostro cammino incontreremo un piccolo bosco di querce da sughero che tra la fine dell’Ottocento e metà del Novecento ha fornito materia prima a numerose fabbriche del livornese.

Per prenotazioni mandare una mail a naturama.toscana@gmail.com con nome e cognome, luogo e data di nascita per ciascun partecipante oppure telefonare a Maria Beatrice 3347313406.